Anelli di fidanzamento fatti a mano: pro e contro

L’anello di fidanzamento è la rappresentazione del “per sempre” e sigillo di una promessa d’amore, che deve avere il valore di infinito. Per questo, sin dai secoli più remoti, questo cerchio legato al dito è sempre stato un simbolo importante, consegnato da un uomo innamorato per chiedere in sposa la sua donna.

Oggi, nonostante i tempi siano cambiati e si è un po’ più anticonvenzionali, l’anello di fidanzamento ha comunque il suo grande valore e significato.

Il “solitario”  – ovvero l’anello di fidanzamento per eccellenza – si chiama così proprio perchè deve essere l’unico indossato dalla promessa sposa, prima del matrimonio. Anche in questo caso, il mondo moderno è decisamente cambiato, ma ricevere un solitario ha sempre importanza. Vale come sigillo, come testimonianza di una promessa d’amore eterna. Perchè non crederci?

A volte, sono ereditati da nonne e bisnonne, altre volte sono comprati già fatti e altre ancora realizzati a mano. Avere un gioiello pensato, disegnato e successivamente creato dai professionisti del settore, in un laboratorio artigianale, significa indossare qualcosa di unico nel suo genere.

 

Realizzazione a mano: pro e contro

Un anello di fidanzamento dovrebbe rappresentare qualcosa di unico nel suo genere, per questo motivo molte persone si ritrovano a scegliere la possibilità di rivolgersi agli artigiani, per crearne uno fatto a mano. Come per tutte le cose, ci sono dei pro e dei contro, vediamo di seguito quali sono quando si sceglie di regalare anelli di fidanzamento fatti a mano.

Pro

I vantaggi sono moltissimi, a partire dal fatto che si ha a che fare con un oggetto unico nel suo genere. Questo significa che, mai in nessuna parte del Mondo si potrà trovare un gioiello prezioso uguale a quello indossato. Fatta eccezione per chi desidera una realizzazione prendendo come esempio un anello di fidanzamento che ha fatto epoca (Lady Diana, Jaqueline Kennedy e così via).

Un altro pro è la decisione della tipologia di anello che si vorrà: dal primo pensiero, al disegno, fino alla realizzazione finale. La scelta delle pietre o l’incastonatura di una pietra di famiglia, ecc.

Si potranno scegliere le texture e anche le incisioni particolari, poi si potrà optare per materiali di pregio differenti oppure alla miscelatura degli stessi: per esempio, si potrà realizzare un anello di fidanzamento che sia in oro bianco e giallo, oppure argento e per i più anticonformisti argento con lavorazione di ossidatura nera antichizzata.

I vantaggi portano tutti ad un unico comune denominatore: unicità dell’oggetto prezioso, che diventa tale non solo per materiale e pietra, ma anche come pensiero assoluto.

Contro

Nonostante ci siano molti vantaggi, anche gli svantaggi sono protagonisti durante la scelta di questo anello realizzato a mano.

I costi sono senza dubbio al primo posto, quando si opta per questa scelta. Dal disegno al progetto sino a lavoro finito bisogna considerare un budget elevato. Chiedere sempre più di un parere e preventivo di massima, per orientarsi attraverso quello che sarà il costo da affrontare.

I tempi di realizzazione richiedono molta pazienza, infatti non bisognerà rivolgersi all’artigiano professionista del settore all’ultimo momento, ma con largo anticipo. Questo anello di fidanzamento è un’opera d’arte e non un anello confezionato pronto per l’utilizzo.

E’ consigliato di realizzare il progetto con l’orafa artigiana, nei minimi particolari, al fine di non arrivare a termine della realizzazione con dei dubbi o ripensamenti. Prima di far realizzare un oggetto prezioso è bene avere le idee molto chiare. Per farsi un’idea consiglio la pagina Facebook di Eva Franceschini.

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *