Cane simile al Terranova: qual è e quali sono le sue caratteristiche e le curiosità che lo circondano?

Il Terranova è da sempre una delle razze di cani che vengono incluse nella categoria dei “più grandi”, ma nonostante la sua mole che può incutere timore è comunque un cane intelligente, adatto alle famiglie e non è raro che venga impiegato come animale da salvataggio, e ci sono due razze di cani che sono simile ad esso, ovvero il Landseer ed il Leonberger. Qui in questo articolo, si può trovare a grandi linee una loro descrizione.

Il Landseer

Proveniente dalla Norvegia, di aspetto è molto simile al Terranova, ma a differenza di quest’ultimo, che è completamente nero, ha un pelo bianco, con delle macchie nere o marroni. In Italia non è molto diffuso, e sempre che ce ne siano solo due allevamenti, ed il loro prezzo può arrivare ad ottocento euro. E’ più facile trovarli nel paese d’origine o in Svezia.

Come il Terranova, anch’esso è un amante dell’acqua, e resiste bene ai climi più rigidi, e quindi, a prescindere che sia inverno o estate, ama sempre passeggiare, meglio ancora se in mezzo alla natura, in un bosco o in riva al mare, perché sembra “geneticamente” legato a luoghi del genere. La sua indole, tuttavia, è più riservata di quella del Terranova. Non è aggressivo, ma non è un tipo espansivo, seppur fedele, leale ed intelligente. Non disdegna la compagnia e a suo modo mostra affetto, se lo vuole.

Questa razza di cani deve il suo nome a sir Edwin Landseer, un pittore inglese, che li immortalò in alcuni dei suoi quadri. Uno dei più noti, è quello che raffigura uno di questi cani in veste di cane da riporto, che ha salvato una bambina riportandola su un molo.

Il Leonberger

Noto anche come il “leone tedesco”, questa razza di cani comparve nella prima metà del XIX secolo, quando l’allevatore di cani Heinrich Essig, volle riprodurre un cane che somigliasse allo stemma araldico della città di Leonberg, vicino a Stoccarda, ed il Leonberger nacque da incroci tra un Terranova, un Cane da montagna dei Pirenei e un San Bernardo. Ottenne così un cane enorme, imponente come un leone, alto fino ad ottanta centimetri e dal peso di novanta chili, con un pelo lungo e ruvido. Non si sa quale sia l’anno in cui nacque questa razza, ma i primi documenti ufficiali che ne descrivono le caratteristiche risalgono al 1844.

Il colore del suddetto pelo, può essere rosso, rosso-brunastro, fulvo chiaro o color sabbia, con una maschera nera. Come per il Landseer, di questa razza di cani non se ne trovano molti esemplari, in Italia, ed il costo di un cucciolo, può arrivare fino a mille euro.

E’ un ottimo cane da guardia, affettuoso, protettivo e docile con i bambini, e non è mai aggressivo. Quindi, è un cane adatto alle famiglie, ma se si desidera adottarne uno è necessario garantirgli spazio e possibilità di fare del moto. A differenza del Landseer, è più espansivo ed ama qualsiasi tipo di gioco o di coccola.

You May Also Like