Cani abbandonati: chi contattare?

A volte capita di trovare dei cani abbandonati e feriti per strada, nonostante ci siano delle strutture adatte, soprattutto nel periodo estivo, e quindi viene da chiedersi cosa fare, perché non si può semplicemente “raccoglierli”.

Molti direbbero che abbandonare e/o maltrattare gli animali è un comportamento disumano, oltre che illegale, ed è bene sapere cosa fare in situazioni di questo genere.

Cosa fare

Forse alcuni non lo sanno, ma il 27 dicembre del 2012 è entrata in vigore una normativa, nel Codice della Strada, che impone di soccorrere gli animali, soprattutto se vittime di incidenti. Non bisogna dimenticare nemmeno che l’abbandono di un animale domestico è un reato, secondo l’articolo 189/2004, ed è punibile con un anno di carcere e una multa che può arrivare fino ai 10.000 euro. Il maltrattamento, invece, e la pena inflitta può essere la detenzione fino a quindici mesi e un ammenda che va dai 3000 ai 18000 euro.

Se si trovano cani (ed anche dei gatti) abbandonati, è meglio avvicinarsi ad essi con prudenza e, una volta aver rassicurato l’animale, è indispensabile toglierlo da un eventuale situazione di pericolo, verificando anche se è malato o ferito, e contattare chi di dovere. La stessa cosa per chi trova un animale selvatico o ad assistere a un suo maltrattamento.

A chi rivolgersi

Sono molti gli organismi che si possono contattare in questi casi. Il primo fra tutti è il canile più vicino, dotato anche di un pronto soccorso, oppure il servizio veterinario della ASL che si trova nella vicinanze. In alternativa, ci si può rivolgere direttamente ai carabinieri o alla polizia, soprattutto se ci si trova su un’autostrada.

Lo stesso vale se si tratta di un cane randagio e, a seconda del luogo, si può chiamare anche il Corpo Forestale o la Guardia Costiera.

I numeri che si possono contattare, in entrambi casi, sono:

  • il 112, che è il numero per contattare i Carabinieri;

  • il 113, ovvero la Polizia di Stato;

  • il 117, della Guardia di Finanza, che deve essere contattata nel caso si assista al maltrattamento di un animale;

  • il 1515, per il Corpo Forestale;

  • il 1530, per la Guardia Costiera.

Oltre a tutti questi numeri, è possibile contattare il numero dell’ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali), un’associazione animalista, all’800.137.079, o la Lega Nazionale per la Difesa del Cane, che ha sedi sparse per tutto il territorio italiano.

Una volta chiamati soccorsi, è necessario fare una denuncia formale verso chi ha abbandonato il cane. Se si capita di assistere alla scena, è bene fornire più dettagli possibili.

You May Also Like

Lascia un commento