Maturazione femminile: come avviene e quando?

Per “maturazione femminile” si intende la fase psico-fisica in cui entra una ragazza durante l’adolescenza. Di solito, questo periodo inizia verso i quattordici anni, ma può iniziare anche prima, perché coincide con l’arrivo del primo ciclo mestruale, e con esso tutti i cambiamenti fisici ed ormonali.

Il menarca

Il menarca, ovvero il primo ciclo mestruale, segna il passaggio di una ragazza dall’infanzia all’adolescenza, con tutti i cambiamenti che esso comporta.

Miranda Gray, scrittrice, insegnante, artista e guaritrice, nel suo libro Luna Rossa, affronta proprio il problema del ciclo mestruale, che al giorno d’oggi viene trattamento come un tema da affrontare con il proprio medico, ed è un fatto che le donne “nascondono”, soprattutto agli uomini. Secondo l’autrice, tuttavia, esso è “un evento dinamico che, se liberato da condizionamenti e restrizioni sociali, può influenzare attivamente la crescita fisica, emozionale, intellettuale e spirituale della donna ma anche della società e dell’ambiente in cui vive”.

Quello della Gray, sicuramente, è un approccio che dovrebbero adottare soprattutto le madri (e, volendo, anche le nonne, le zie e cugine), che devono aiutare le giovani in questo nuovo aspetto della maturità fisica, in quanto il menarca comprende cambiamenti a livello fisico e psicologico.

Una cosa che si dovrebbe far capire alle proprie figlie è che non è un fatto di cui vergognarsi: tutte le donne hanno in ciclo mensile, ed ognuna deve affrontare questa settimana come ritiene meglio.

I cambiamenti

La maturità fisica è veramente un periodo difficile per i giovani, e soprattutto per le ragazze. Oltre al ciclo, devono affrontare dei cambiamenti del corpo, come la crescita del seno, e gli squilibri ormonali.

Per quanto riguarda l’aspetto fisico, i genitori, soprattutto le madri, possono aiutarle, magari con l’aiuto del medico di famiglia o del ginecologo, consigliandogli anche degli integratori o dei prodotti per la cura del corpo, come creme per le smagliature, acne o punti neri. Sicuramente, anche l’attività fisica può aiutare a superare certi momenti.

I cambiamenti psicologici, invece, sono di sicuro più complicati da affrontare. Con tutti questi cambiamenti, un’adolescente può sentirsi impreparata e confusa, soggetta a sbalzi d’umore, e non c’è una vera e propria regola da seguire, in questi casi. Diventa più difficile, per le giovani, comprendere anche i loro coetanei, anch’essi soggetti a cambiamenti fisici ed ormonali.

L’educazione sessuale

In questa fase, è importante affrontare con i ragazzi, sia maschi che femmine, l’argomento riguardante il sesso. E’ un tema delicato, e può essere anche difficile ed imbarazzante da affrontare, ma è comunque importante trattarlo.

Oggi come oggi, anche le scuole cercano di affrontare questo problema con i ragazzi, parlandogli degli aspetti fisici e psicologici che si trova ad affrontare il proprio corpo durante l’atto, informando sulle varie tipologie di contraccettivi, e fornendo, in alcune casi, la possibilità di confrontarti con un consulente psicologico.

Può essere difficile, per i genitori, affrontare l’argomento “sesso” con i figli, ma evitarlo o entrare in conflitto, è un atteggiamento sconsigliato. Possono cambiare le generazioni, ma la psiche è sempre la stessa, ed ogni genitore deve cercare di capire qual’è l’approccio migliore, considerando anche il carattere del proprio figlio.

You May Also Like