Come scegliere l’animale da compagnia

A molti piace l’idea di prendere un animale domestico, ma prima di farlo, bisogna assicurarsi di scegliere quello giusto, perché non tutti possono prendersi cura nella maniera giusta di un cane o di un gatto.

A ciascuno il suo

Per scegliere l’animale adatto, bisogna considerare le caratteristiche dell’animale, e quanto tempo ci si può dedicare ad esso. Un cane, ad esempio, ha bisogno di un padrone che, oltre a provvedere ai suoi bisogni, giochi con lui e gli presti attenzioni e gli dia affetto. Questi animali sono molto sensibili, e prendersi cura di loro è come occuparsi di un bambino piccolo.

A differenze di quanto si crede, anche i gatti sanno essere dei buoni amici, molto affettuosi, anche se più indipendenti dei cani, per alcuni versi. Molti li considerano i migliori amici degli intellettuali e delle donne.

Oltre a cani e gatti, tra gli animali domestici si annoverano pesciolini, criceti, pappagalli e persino alcuni tipi di rettili. Ognuno con uno suo carattere e le sue esigenze. Un altro punto fondamentale da tenere presente, quando si sceglie che tipo di animale avere, è quello di considerare i costi: un animale non necessita solo di cibo, ma anche di accessori per la propria igiene, le visite regolari da un veterinario, e dei giochi fatti apposta per lui.

Prima di prendere qualsiasi animale, è bene informarsi sulle sue caratteristiche e sulle cure di cui necessita, per capire qual’è meglio scegliere, perché ci si prende la responsabilità di un altro essere vivente.

Cosa bisogna considerare

Quando si sceglie di tenere un amico a quattro zampe, bisogna pensare a come inserirlo nella propria routine quotidiana, preparando tutto ciò di cui avrà bisogno. Alcuni di essi devono mangiare a orari regolari e fissi e, se si lavora tutto il giorno, è meglio scegliere un buon pet-sitter o una struttura che li possa ospitare quando si è fuori casa.

Scegliendo un cucciolo, è più facile addestrarlo e abituarlo alla casa, ma non per questo bisogna limitare la scelta al fattore dell’età: ci sono molti cani e gatti abbandonati, che hanno bisogno di una casa, e prenderne uno ad un rifugio può salvare loro una vita.

Immanuel Kant diceva: “puoi conoscere il cuore di un uomo già dal modo in cui egli tratta gli animali”, quindi è meglio non prenderne uno in casa se non si è sicuri di riuscire ad occuparsene a dovere. Anche se per trovarli bisogna andare in un negozio o da un allevatore, pagando delle determinate cifre, non sono delle proprietà qualsiasi.

You May Also Like

Lascia un commento